“La Calabria senza diritti e senza rappresentanza” di Enzo Paolini

“La Calabria senza diritti e senza rappresentanza” di Enzo Paolini

La questione che apriamo, in generale è quella della ricerca della vita a sinistra e nel sud, in chiave attuale di una questione meridionale che, lungi dall’essere risolta è più che mai presente. Anzi è aggravata, resa ficcante e decisiva nello svolgimento sia delle dinamiche politiche che della vita quotidiana e personale di ciascuno di …

Read More Read More

“Il Sud nella crisi della democrazia rappresentativa. Analisi e riflessioni dopo il voto del 4 marzo”

“Il Sud nella crisi della democrazia rappresentativa. Analisi e riflessioni dopo il voto del 4 marzo”

E’ stata ufficialmente presentata nel corso di una partecipata iniziativa che si è svolta il 20 aprile scorso nei locali della Camera del lavoro di Cosenza, una nuova associazione culturale nata su impulso dello storico Piero Bevilacqua, che ne è anche il presidente. L’associazione “Osservatorio del Sud” è stata creata con l’intenzione di porre al …

Read More Read More

Dal sud, per il sud, per il paese di Massimo Veltri

Dal sud, per il sud, per il paese di Massimo Veltri

L’uscita del saggio di Francescomaria Tedesco, Mediterraneismo, è un’ occasione, fra le tante, per tornare a parlare di Sud e della Calabria, in giorni in cui il paese a due mesi dal voto che ha visto la netta affermazione del centrodestra e dei Cinquestelle, il tonfo del centrosinistra nonché la marginalità della sinistra di LeU …

Read More Read More

Osservatorio del Sud: fissare orizzonte, direzione, finalità, obiettivi. Perseguirli con intelligente eccletismo di Mimmo Rizzuti

Osservatorio del Sud: fissare orizzonte, direzione, finalità, obiettivi. Perseguirli con intelligente eccletismo di Mimmo Rizzuti

L’iniziativa del 2 Dicembre scorso a Lamezia per la costruzione dell’Osservatorio, fortemente voluta da Piero Bevilacqua e materialmente organizzata da Gianni Speranza e Giacomo Panizza, parte dalla constatazione di una condizione del Mezzogiorno connotata da una sequenza di negatività che hanno portato all’oscuramento di quella che una volta era la questione nazionale per eccellenza. Con …

Read More Read More

Per la Calabria. Contro la “calabresità” e i “calabresismi” di Vito Teti

Per la Calabria. Contro la “calabresità” e i “calabresismi” di Vito Teti

Intanto, i giornali locali parlano della «grande dimenticata», della «grande silenziosa», cioè la Calabria. Dicono sempre che in questa terra, poiché era ricca di vitelli, nacque il nome d’Italia, e ne rivendicano la proprietà letteraria. Prospera qui, non si sa come, in una contrada semplice, vera, scabra, una inaspettata retorica, tarda eco della retorica nazionale. …

Read More Read More

Economia criminale, riappropriazione delle terre e “altreconomia “ nel Mezzogiorno di Tonino Perna

Economia criminale, riappropriazione delle terre e “altreconomia “ nel Mezzogiorno di Tonino Perna

Vorrei partire da un evento : sabato 7 maggio 2016 a Reggio Calabria, storica capitale della più potente organizzazione criminale italiana- la ‘ndrangheta- è stata inaugurata una esposizione permanente, presso il Palacultura, dei 104 quadri sequestrati all’imprenditore “ndranghetista” Gioacchino Campolo. Si tratta di opere di grandi artisti : da Dalì a Fontana, da Sironi a …

Read More Read More

La natura violata disvela beni comuni* Piero Bevilacqua

La natura violata disvela beni comuni* Piero Bevilacqua

La proprietà che esclude La prospettiva fornita dall’analisi storica assume sempre di più una potenza dirompente nei confronti delle strutture del presente. Se il termine non fosse usurato , direi che essa è indispensabile per dare fondamento a una visione rivoluzionaria. Dove il termine rivoluzionario non ha il significato commerciale e di pronto uso della …

Read More Read More

Demolizioni antistoriche a Catanzaro Di Maria Adele Teti*

Demolizioni antistoriche a Catanzaro Di Maria Adele Teti*

Venerdi 23 marzo il sindaco ha convocato alcuni rappresentati delle forze sociali e culturali della città per esporre il programma relativo ai finaziamenti Por 2013-2020 relativo all’Agenda Urbana della città, la prima ad essere presentata alla Regione . Come rappresentante di Italia Nostra sezione di Catanzaro ho apprezzato il progetto proposto dal Sindaco Abramo soprattutto …

Read More Read More

La cicala e la formica di Piero Bevilacqua

La cicala e la formica di Piero Bevilacqua

Nata per scongiurare i nazionalismi che avevano devastato il Vecchio Continente e il mondo nella prima metà del ‘900, l’UE ritorna sui suoi passi. Torna ad alimentarli con rinnovato vigore. E lo fa per iniziativa del paese che avviò, ogni volta, la carneficina: la Germania. Oggi il nuovo nazionalismo egemonico tedesco possiede tutti i presupposti …

Read More Read More

Catanzaro, una città dimezzata di Maria Adele Teti

Catanzaro, una città dimezzata di Maria Adele Teti

Indignazione, irritazione, sconcerto,  queste le razioni prevalenti dei cittadini di Catanzaro alla notizia degli scandali che hanno investito di recente  alcuni amministratori comunali: corruzione ai danni  del territorio, con il contorno di intercettazioni telefoniche a sfondo sessuale ed escort di turno. Il sindaco  di centrodestra, che amministra la città da più mandati, nel commentare l’accaduto, …

Read More Read More

La città futura tra concentrazione e dispersione urbana. Il centro è periferia di Maria Adele Teti

La città futura tra concentrazione e dispersione urbana. Il centro è periferia di Maria Adele Teti

La parte di città che tradizionalmente riconosciamo come “storica”, si identifica non solo nel nucleo storico, ma nel complesso prodotto della sua evoluzione, che l’ha resa di volta in volta contemporanea ai suoi abitanti. Questa capacità di trasformazione delle strutture richiede un continuo aggiornamento di significato dei contesti urbani e dei nuovi valori che essi …

Read More Read More

L’immigrazione da minaccia a progetto sociale di Piero Bevilacqua

L’immigrazione da minaccia a progetto sociale di Piero Bevilacqua

Dal mercato al progetto Il flusso di immigrati provenienti da vari Paesi del Sud e dell’Est del mondo si iscrive in un vasto processo di destrutturazione demografica, ma anche di mobilità sociale, che ha dimensioni grandiose  e di lunga data. Solo di recente è esploso  in forme caotiche e drammatiche a causa delle guerre recenti …

Read More Read More

Il Mezzogiorno in gabbia: come uscirne? di Tonino Perna

Il Mezzogiorno in gabbia: come uscirne? di Tonino Perna

Avevo poco più di vent’anni quando arrivarono  50.000 operai  delle fabbriche grandi e medie del nord Italia. Venivano a Reggio Calabria per solidarizzare con chi si sentiva accerchiato dai boiachimolla, con chi lottava contro il neofascismo montante , con chi , malgrado la sinistra (Pci e Psi) avesse sbagliato tutto in questo territorio,  restava ancora …

Read More Read More

Inseguendo lo sviluppo di Oscar Greco

Inseguendo lo sviluppo di Oscar Greco

La profonda crisi politica, economica e finanziaria di un’Europa a vocazione atlantica, costruita come un’area indifferenziata di libero mercato in cui non trovano spazio le diverse culture, le diverse realtà economiche e sociali, è la spia del fallimento del progetto occidentale di modernità intesa come un fatto antropologico che coinvolge l’intera umanità. Sta esaurendosi la …

Read More Read More

Il voto e l’economia debole del sud di Amedeo Di Maio

Il voto e l’economia debole del sud di Amedeo Di Maio

Le riflessioni di Piero Bevilacqua sul successo elettorale del M5S a Sud e quelle di Enzo Paolini sull’autismo post referendum e post elezioni del PD, sono, per me, pienamente condivisibili. Non meriterebbero neanche di essere menzionate quelle tesi autoassolutorie che addebitano il successo del M5S al profondo spirito plebeo e sanfedista del Sud. Un popolo …

Read More Read More

Non siamo noi i razzisti, sono loro che sono negri di Enzo Paolini

Non siamo noi i razzisti, sono loro che sono negri di Enzo Paolini

Sentire in TV Ettore Rosato (il figurante che ha dato tragicamente il nome alla legge elettorale) dire che evidentemente il lavoro del PD “non è stato apprezzato” perché si sarebbe “rotto il filo della comunicazione con i cittadini” e poi un tale Calderisi affermare, con sommo sprezzo del ridicolo, che il disastro elettorale (per loro) …

Read More Read More